Categorie
Produttività Tips Ubuntu WordPress

Comando tail Linux: come monitorare i logs in tempo reale

Il comando tail di Linux fornisce diverse funzionalità utili a operare sui files di testo, come quelli che contengono i logs di un sito web.

Utilizzando questo comando, tramite una connessione SSH, avrai la possibilità di vedere in tempo reale i logs generati da un sito web.

Comando tail di Linux: la funzione follow

La funzione più nota di tail è la funzionalità “follow”.

Questa funzionalità è disponibile utilizzando il seguente comando:

tail -f percorsoDelFile

Grazie a questo comando, lo schermo sarà aggiornato ogni volta che il file sotto osservazione viene aggiornato.

Comando tail di Linux: la funzione lines

Un’altra funzionalità molto utile che tail offre è la modalità “lines”.

Essa è utilizzabile con il seguente comando:

tail -n numeroDiRighe percorsoDelFile

Utilizzando il comando posto qui sopra, vedrai le ultime numeroDiRighe righe del file percorsoDelFile.

Hai bisogno di un servizio di hosting veloce ed affidabile?

Scopri ora

Le altre funzionalità di tail

Come molti programmi accessabili da linea di comando, anche tail offre un “helper”, ovvero una descrizione dei parametri che il programma supporta.

Per utilizzare l’helper di tail, è sufficiente utilizzare il comando:

tail --help

Oltre all’helper, potrai scoprire altri esempi di utilizzo della pagina di Wikipedia dedicata a tail.

Un esempio di applicazione con WordPress

WordPress supporta nativamente la scrittura di un file di log (debug.log).

Come puoi vedere nell’articolo dedicato al logging in WordPress, puoi anche fare in modo di avere diversi files di log.

Grazie al comando tail, avrai la possibilità di monitorare in tempo reale questi files.

Supporto comando tail

Il comando tail è disponibile in tutti i sistemi operativi che derivano da Unix, come, per esempio, Ubuntu.

Conclusioni

In questo articolo hai visto come far uso del comando tail per effettuare il monitoraggio di tempo reale di file di testo.

Questo strumento è particolarmente utile quando si ha necessità di operare su macchine remote, come un server che ospita un sito costruito utilizzando WordPress.

Seguimi su